Manutenzione Estintori

Manutenzione Estintori

La nostra ditta per il servizio di manutenzione e la scadenza delle varie operazione segue le indicazioni della normativa UNI 9994 del novembre 2003 e in particolar modo il punto 5 della norma in titolato fasi della manutenzione dove sono indicati i termini e la tempistica di esecuzione delle operazione necessarie per mantenere un estintore a norma e efficente per ogni eventualità.

5. Fasi della manutenzione

5.1. Sorveglianza, misura di prevenzione atta a controllare, con costante e particolare attenzione, l’estintore nella posizione in cui è collocato, tramite l’effettuazione di una serie di accertamenti.
La sorveglianza può essere effettuata dal personale normalmente presente nelle aree protette dopo aver ricevuto adeguate istruzioni.

5.2. Controllo, misura di prevenzione atta a verificare, con frequenza almeno semestrale, l’efficienza dell’estintore, tramite l’effettuazione di alcuni accertamenti. Il servizio di controllo, revisione e collaudo deve essere svolto da personale esperto.

5.3. Revisione, misura di prevenzione, di frequenza almeno pari a quella indicata nel prospetto, atta a verificare, e rendere perfettamente efficiente l’estintore. Il prospetto stabilisce la frequenza di revisione, con ricarica e/o sostituzione dell’agente estinguente secondo le seguenti scadenze:

Tipo di estintore Tempo massimo di revisione con sostituzione della carica
A polvere mesi 36
Ad acqua o a schiuma mesi 18
AC02 mesi 60
Ad idrocarburi alogenati mesi 72

5.4. Collaudo, misura di prevenzione atta a verificare, con una frequenza specificata, la stabilità del serbatoio o della bombola dell’estintore, in quanto facenti parte di apparecchi a pressione. Gii estintori a CO2 e le bombole di gas ausiliario devono rispettare le scadenze indicate dalla legislazione vigente in materia di gas compressi e liquefatti. Gli estintori che non siano già soggetti a verifiche periodiche secondo la legislazione vigente e costruiti in conformità alla Direttiva 97/23/CE (DLgs 93/2000), devono essere collaudati ogni 12 anni mediante una prova idraulica della durata di 30 secondi alla pressione di prova (Pt) indicata sul serbatoio. Gli estintori che non siano già soggetti a verifiche periodiche secondo la legislazione vigente e non conformi aila Direttiva 97/23/CE, devono essere collaudati ogni 6 anni, mediante una prova idraulica della durata dì 1 minuto a una pressione dì 3,5 MPa, o come da valore punzonato sul serbatoio se maggiore.

Le manutenzione degli estintori devono essere svolte da personale esperto, l’estintore di tipo omologato, per mantenere la conformità al modello depositato deve essere manutenzionato con ricambi orginali. Il mancato rispetto della sopracitata avvertenza fa decadere l’omologazione.

macchina PRESSA